Copaiba Oleoresina

Principali disturbi trattati tradizionalmente: Ulcere gastriche, gastriti, micosi delle unghie, herpes labiale, problemi intestinali, malattie delle vie respiratorie,

Copaiba (Copaiba officinalis) famiglia Fabaceae, Olio Essenziale “resina”.

Proprietà: Antimicrobico – Antinfiammatorio – curativo/cicatrizzante

Principali disturbi trattati tradizionalmente: Ulcere gastriche, gastriti, micosi delle unghie, herpes labiale, problemi intestinali, malattie delle vie respiratorie, Coadiuvante nel trattamento del cancro, AIDS. “Secondo la Bibliografia vedi in fondo”

Prostatite, stimola il processo di guarigione/cicatrizzazione.

Precauzioni: Non assumere più della dose raccomandata.

Non applicare: sopra gli occhi e le membrane mucose o ampie superfici di pelle.

Dal potere curativo delle erbe della foresta pluviale :

Azioni principali

· allevia il dolore

· riduce l’infiammazione

· uccide i germi

· uccide i batteriRisultati immagini per Copaiba Oleoresina

· uccide i funghi

· inibisce la crescita tumorale

· asciuga le secrezioni

· guarisce le ferite

· protegge il tratto gastrico

· blandamente lassativa

· allevia e ammorbidisce

· Disinfetta

Altre azioni

· aumenta la minzione

· espelle i vermi

· riduce l’acido urico

· tosse

· espelle il catarro

Copaiba sommario:

Principale metodo di preparazione: resina filtrata a freddo

Azioni principali (in ordine):

antinfiammatorio, analgesico (antidolorifico), ferita da trapianto, antimicrobici, guaritore

Principali utilizzi:

  1. come un d’attualità analgesico (antidolorifico) e anti infiammatorio per le ferite, eruzioni cutanee, dermatiti, punture di insetto, foruncoli e psoriasi
  2. come un antisettico, disinfettante e agente antimicrobico per infezioni batteriche interne ed esterne
  3. per i funghi unghie e pelle
  4. per il cancro della pelle
  5. per ulcere allo stomaco e cancro allo stomaco

Proprietà/azioni documentate dalla ricerca:

analgesico (antidolorifico), antinfiammatorio, antibatterico, trapianto, antimicotico, antitumorale, antiulcera, gastroprotettivo (protegge il tratto gastrico), cicatrizza le ferite

Altre proprietà/azioni documentate dall’uso tradizionale:

anestetico, antiacido, antisettico, antivirale, astringente, carminativo (espelle gas), sopprime la tosse, disinfettante, diuretico, emetico (cause vomito), emolliente, espettorante, lassativo, stimolante

Avvertenze: Può causare un rash cutaneo come il morbillo in quelli allergici alla resina.

UTILIZZA AMPIAMENTE IN TUTTO IL MONDO

Amazzonia

per la tosse, eccessiva influenza delle mucose, gonorrea, incontinenza, infiammazioni, psoriasi, piaghe della pelle, sifilide, disturbi del tratto urinario, le ferite e come un diuretico e disinfettante.

Brasile

per le infezioni batteriche, infezioni della vescica, bronchite, cancro, tosse, cistite, forfora, dermatite, dermatosi, diarrea, dissenteria, influenza, disturbi gastrici, gonorrea, ipertensione, incontinenza, infiammazione, parassiti intestinali, infiammazione del rene, disturbi polmonari, dolore, polmonite, psoriasi, problemi respiratori, sinusite, disturbi della pelle, ulcere della pelle, mal di gola, ulcere dello stomaco, sifilide, tetano, tumori, infezioni urinarie, infiammazione urinaria, perdite vaginali, ferite e come antisettico.

Europa

per irritazione della vescica, bronchite, geloni, stipsi, cistite, diarrea, eccessiva delle mucose (vagina, vescica, vie respiratorie), edema, gonorrea, emorroidi, gas intestinali, prurito, stimolante, infiammazione urinaria, perdite vaginali, malattie veneree e come antisettico e diuretico.

Perù

per bronchite, eccessivo muco, diuretico, edema, gonorrea, emorragie, herpes, incontinenza, infiammazione, gas intestinali, punture di insetti, leishmaniosi, dolore muscolare, pleurite, sifilide, tetano, tubercolosi, ulcere, infezioni urinarie, vaginali, malattie veneree, le ferite.

U. S. A.

come un antibatterico, antinfiammatorio, disinfettante, diuretico, espettorante, lassativo, stimolante

Altrove

per la stitichezza, dermatiti, eczema, gonorrea, insufficienza urinaria, malattie veneree, le ferite e come olio per massaggi.

Bibliografia relazioni medico scientifiche: http://www.rain-tree.com/index.html Ricerca di terze parti disponibile e reperibile in PubMed. Durata di vita 2 anni. Direttore tecnico. Q.F. Mario Vargas Rios /C.Q.F.P. 05661. Preparato da Laboratori Takiwasi. RUC 20172245065. Indirizzo legale. Avviso di estensione n. 466. Paese: Tarapoto/San Martin/ Perù

il Corpo di Dolore

Il corpo di dolore: una entità energetica che vive e si alimenta alle spese di un’altra senza dare nessuna cosa in cambio che farvi rimanere lì …

Il dolore accumulato nel vostro corpo è un campo di energia negativa che occupa il corpo e la mente.

Se lo considerate un’entità invisibile a sé stante, vi avvicinate molto alla verità.Si tratta del corpo di dolore emozionale.

State in guardia per scoprire eventuali segni di infelicità in voi, sotto qualunque forma: può essere il corpo di dolore che si risveglia.

Può assumere la forma di irritazione, impazienza, malinconia, desiderio di offendere, collera, furore, depressione, necessità di avere qualche dramma nei rapporti personali e così via.

Il corpo di dolore vuole sopravvivere, al pari di ogni altra entità esistente e può sopravvivere soltanto se vi induce a identificarvi inconsapevolmente con esso.

Allora può impadronirsi di voi, diventare voi, e vivere attraverso voi assorbendo energia dalla vostra Anima … rallentando il vostro personale percorso di Consapevolezza. Deve alimentarsi attraverso voi.

Risultati immagini per CORPO DI DOLORE

Si nutrirà di ogni esperienza che entri in risonanza con il suo stesso tipo di energia, ogni cosa crei ulteriormente dolore sotto qualunque forma: collera, capacità distruttiva, odio, afflizione, dramma emozionale, violenza, perfino malattia.

Il dolore può alimentarsi soltanto di dolore, e una volta che il corpo di dolore si è impadronito di voi, necessitate di altro dolore, e diventate vittime, o persecutori.

La sua sopravvivenza dipende dalla vostra identificazione inconsapevole con esso, nonché dalla vostra paura inconsapevole di affrontare il dolore che vive in voi.

Il corpo di dolore: una entità energetica che vive e si alimenta alle spese di un’altra senza dare nessuna cosa in cambio che farvi rimanere lì …

(Eckhart Tolle “il potere di adesso” ed. Armenia modificato)

InfiaVin

https://www.rimedifitoterapici.it/prodotto/infiavin/

OsseoVin

https://www.rimedifitoterapici.it/prodotto/osseovin/

Dmg Gold

https://www.rimedifitoterapici.it/prodotto/dmg-gold/

 

Calendula crema

La calendula è molto usata anche per uso esterno (sia come lavaggi che in gel) contro irritazioni, arrossamenti, eczemi, ferite.

Ingredienti: estratto idroalcolico di calendola (Calendula officinalis L.): acqua distillata, alcol etilico, succo di uva, calendola fiori 35%.

Note Bibliografiche:

La calendula è molto usata anche per uso esterno (sia come lavaggi che in gel) contro irritazioni, arrossamenti, eczemi, ferite. La calendula contiene olio essenziale, la calendulina, un amaro, saponina, vitamina C, acido salicilico. Ha proprietà vulnerarie antispasmodiche, antinfiammatorie, lenitive, decongestionanti e idratanti.

Della pianta si usano le sommità fiorite e le foglie. Tra i suoi costituenti chimici troviamo triterpeni, flavonoidi, olio essenziale, poliacetileni, caroteni, xantofille, lattoni sesquiterpenici (caleridina), polisaccaridi immunostimolanti.

I poliacetileni e alcune frazioni dell’olio essenziale mostrano proprietà batteriostatiche; polisaccaridi immunostimolanti e saponosidi triterpenici accelerano la guarigione di ferite e infiammazioni dermiche per induzione leuococitaria e proliferazione connettivale; i flavonoidi sono responsabili dell’attività coleretica e diuretica.

Parti usate: fiori, soprattutto freschi.

Pianta modalità d’uso; un cucchiaino da dessert in una tazza di acqua bollente, coprire, lasciare a riposo per 10 minuti, filtrare,

 Dose: 3 tazze al giorno.

 Per esterno: sono molto usate le pomate di calendola, prodotte da diverse case, da spalmare sulla pelle prima dell’applicazione delle comprese alcoliche (M.Treben – Amaro svedese).

 Si ottengono buoni: risultati anche nel trattamento degli eritemi e scottature. TM 30-40 gocce diluite nell’acqua 3 volte al giorno. Calendola si usa anche per: impacchi esterni.

 Infuso: forte per irrigazioni vaginali come un valido rimedio. Calendola fa parte di ogni tisana.

Nelle cure complementari: di cancro, scrofolosi: La scrofolosi o scrofola è un’infezione delle ghiandole linfonodali del collo meglio definita adenite tubercolare. Si tratta di una malattia infettiva generata da micobatteri; nell’adulto è soventemente provocata dal Mycobacterium tubercolosis o scrofulaceum (anche responsabile della ben più nota e

letale tubercolosi polmonare) che, in questo caso, penetra nel circolo linfatico e colpisce alcuni linfonodi tra i quali soprattutto quelli al di sotto della mandibola; al contrario, nei bambini la scrofolosi o scrofola è provocata da altri micobatteri “NON tubercolari o atipici” come il Nontuberculous mycobacteria., dolori mestruali, adeniti, mastiti, oligurie, congestioni epatiche, irritazioni cutanee, eritemi.

Rimedi Calendula al 35% 

https://www.rimedifitoterapici.it/prodotto/calendula-crema-35/

Bibliografia:

http://www.phytobollettino.it/Phytobollettino/Benvenuto.html
ERBE OFFICINALI : http://www.erbeofficinali.org/ http://www.erbeofficinali.it/index.cfm
http://www.rain-tree.com/index.html
Ricerca di terze parti disponibile e  reperibile in PubMed http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed
http://www.mednat.org/prodotti/tuvz.htm
http://www.mednat.org/pericolo_farmaci2.htm
http://www.eurosalus.com/alimentazione-sport/minerali-microdosi-per-vivere-a-lungo
AROMA ZONE: http://www.aroma-zone.com/

 

 

Cajeput O.E.

Come antisettico intestinale viene utilizzato nelle dissenterie, nelle enteriti, nelle amebiasi; come antisettico urinario nelle cistiti, uretriti e coli bacillosi; come antisettico polmonare nelle bronchiti, nelle influenze e nelle tubercolosi.

Cajeput (Melaleuca e leucadendra)

Parti utilizzate: essenza ottenuta dalla distillazione a vapore delle foglie e dei germogli della pianta

E’ un potente antisettico generale (polmonare, intestinale, urinario).

Come antisettico intestinale viene utilizzato nelle dissenterie, nelle enteriti, nelle amebiasi; come antisettico urinario nelle cistiti, uretriti e coli bacillosi; come antisettico polmonare nelle bronchiti, nelle influenze e nelle tubercolosi.

Svolge attività vermifuga e antispasmodica. Ha proprietà antisettica, antinfiammatoria, spasmolitica.

Uso esterno: Frizioni nel trattamento delle affezioni cutanee (psoriasi, pitiriasi) e delle piaghe.

Da utilizzarsi tal quale o diluito in olio di oliva o di mandorle dolci.

Modalità d’uso: O.E. 2-5 gocce su una zolletta di zucchero 3 volte al giorno o MicroDose.

Oppure applicazione sulla parte da trattare.

Sconsigliato in gravidanza. Cajeput è antisettico generale (intestinale, urinario, polmonare), antinevralgico.

L’OE e MicroDose si usa per: tamponare le vesciche erpetiche, dirada la recidività. Abbinato al Bismuto per il trattamento delle infezioni O.R.L. e al Ravintsare (Cineolo 1.8)

– potente Antisettico generale (polmonare, intestinale, urinario)

– Antinevralgico

– Stimolante e tonificante

– Espettorante, anticatarrale

– Vermifugo

– Antispasmodico

– Decongestionando venosa

Indicazioni :

– Respiratorio: affezioni dell’apparecchio polmonare (bronchite, faringite, tubercolosi…) e l’asma

– Escretore: assolve alla funzione dell’escrezione infezioni urinarie (cistite, uretrite)

– Dolori: reumatismi, indolenzimenti, dolori articolari, gotta, sciatica

– Testa: nevralgia dentaria e dell’orecchio, laringite, sinusite

– Pelle: dermatosi (psoriasi, acne) e ferite

– Herpes genitale, displasie cervicale: formazione di cellule anomale, in questo caso sulla cervice, causata dal virus HPV.

Se le anomalie sono lievi, in genere scompaiono senza il bisogno di terapie. Alcuni rari casi però non guariscono spontaneamente. A questo stadio, le cellule sono considerate “precancerose”. In altri termini, se esse non sono individuate e trattate, potrebbero evolvere in un cancro cervicale.

– Varici, emorroidi.

 

L’Arte di Vivere

Amicizia il suo significato si perde … la capacità di sentire lo sguardo oltre il corpo, riflesso di te stesso, presente e immerso in infinite esperienze che la Vita è, che l’Amore Manifesta …

Un’amicizia preziosa è come un filo sottile di energia solare che entra e fluisce nella nostra anima unendo le memorie passate e future … co-presenti nelle nostre vite
un’amicizia preziosa è come il vento … a volte ti accarezza …

altre volte ti avvolge come un turbine e ti sospinge verso la tua meta.

altre volte ti schiaffeggia .. o ti graffia il Cuore ..

semplicementi ti fa prendere Consapevolezza che stavi imbarcando acqua ..

ogni problema che nasce tra due Amici si nutre e svulppa grazie ad una inconsapevole incomprensione di Sè riflesso nell’altro Te.
Se desideri un ‘Amico/a o più Amici …

diventa prima di tutto l’Amico più intimo personale vero e presente di Te Stesso,

così i tuoi Amici si riconosceranno in Te …

E una grande “ Luce “ è entra nel profondo della nostra caverna e ne ha rischiarato le pareti rocciose …

ora il nostro sguardo si perde nell’infinito presente.

Amicizia il suo significato si perde … la capacità di sentire lo sguardo oltre il corpo, riflesso di te stesso, presente e immerso in infinite esperienze che la Vita è, che l’Amore Manifesta …

(Francesco Ciani personal experience)

Cipresso O.E.

Decongestionante venoso, linfatico, prostata.È la risposta a tutte le congestioni, qualunque sia la loro localizzazione: bacino (sindrome prernestruale o dolori mestruali), prostata, venosa o linfatica, urinaria.

Agisce sul fisiologico benessere delle vene

Cipresso (Cupressus sempervirens) o.e. da Rami con Foglie.

Note Bibliografiche:

Si estrae per distillazione in corrente di vapore dai ramoscelli giovani e dalle galbule del cipresso, albero delle Cupressaceae di origini medio – orientali ma diffuso da tempi immemorabili nel nostro territorio. L’essenza è di colore giallastro, non molto densa, di odore piacevole.

Contiene diverse sostanze tra cui cadinene, canfene, pinene, carene, terpenilacetato, cedrolo, cupressene, cimolo, silvestrene. Gli sono attribuite diverse proprietà; in particolare contiene sostanze che mostrano uno spiccato tropismo vascolare, proteggendo le membrane cellulari e riducendo la permeabilità dei vasi sanguigni.

Agisce quindi come vasoprotettore e antinfiammatorio in caso di varici, flebiti ed emorroidi.

Risultati immagini per Cupressus sempervirens

Importanti sono anche le proprietà antiasmatiche, antisettiche, tossifughe e antireumatiche. Ha proprietà vasocostrittrice venosa, astringente, antispasmodica, antisudorale. I bioflavonoidi (amentoflavone) in essa contenuti sono dotati di tropismo vascolare.

Proteggono le membrane cellulari e riducono la permeabilità dei vasi sanguigni. Inoltre in essa sono contenuti anche i diterpeni che hanno un’azione analoga ed hanno anche un’attività di tipo estrogeno con relativo riequilibrio della funzionalità ovarica.

Le sue proprietà antiasmatiche e contro la tosse spasmodica sono date dalla presenza nella pianta di un olio essenziale contenente cadinene, canfene, pirene, cupressene, cinolo, ecc. (tosse spasmodica accompagnata da dispnea).

Questa pianta può essere utile come coadiuvante in ipotono vascolare, emorroidi, varici, metrorragie, disturbi della menopausa, tosse spasmodica, enuresi, vasculopatie periferiche.

Proprietà :

  • Decongestionante venoso, linfatico, prostata.È la risposta a tutte le congestioni, qualunque sia la loro localizzazione: bacino (sindrome prernestruale o dolori mestruali), prostata, venosa o linfatica, urinaria.
  • Favorisce in generale la circolazione (), attiva circolazione venosa (nelle gambe pesanti).
  • Riequilibrante nervoso generale
  • Antitosse, antispasmodico (sostanza, che attenua o elimina lo spasmo contrattivo della muscolatura liscia, svolgendo così un’attività antidolorifica)
  • Regolatore neurovegetativo
  • Regolatore sudorifico, contrasta la respirazione eccessiva
  • Azione mimetico all’estrogeno
  • Previene l’indurimento arterioso, tonificante vascolare

Indicazioni :

  • congestione venose : varici, gambe pesanti, emorroidi, stasi venose, ulcere varicose
  • anti edemi degli arti inferiori, anticellulite
  • favorisce lo smaltimento dei grassi, facilita il drenaggio
  • astenie profonda, disarmonie psichiche
  • traspirazione eccessiva
  • congestione prostatica
  • Perfetto contro la tosse persistente : soprattutto quelle secche,
  • in caso di tosse «convulsa», asinina ecc., e in caso di afonia.
  • laringite pertosse, bronchite,
  • tubercolosi polmonare, pleure
  • enuresi infantile
  • menopausa e la sua sindrome.

Controindicazioni:

L’olio Essenziale è vietato durante tutta la gravidanza e l’allattamento.

Sconsigliato in caso di fibroma ormonodipendente e in caso di mastite (seni gonfi, tesi, doloranti).

Incenso

a pianta da secoli utilizzata dalla medicina ayurvedica: come rimedio per reumatismi, per diabete, per la febbre, per molti disturbi respiratori, del fegato, del cuore e della pelle e ancora per stimolare sotto forma di un olio, la crescita dei capelli.

Boswellia Serrata

Dall’incisione della corteccia della Boswellia serrata,

un grande albero sempreverde originario della regioni subtropicali dell’Africa e dell’India si ottiene una sostanza resinosa che si solidifica a contatto con l’aria assumendo l’aspetto di grossi granelli giallo-oro a forma di goccia, conosciuti nei paesi d’origine anche come “incenso indiano”.

La pianta da secoli utilizzata dalla medicina ayurvedica: come rimedio per reumatismi, per diabete, per la febbre, per molti disturbi respiratori, del fegato, del cuore e della pelle e ancora per stimolare sotto forma di un olio, la crescita dei capelli.

Recenti studi scientifici hanno confermato che alcune sostanze presenti nella resina di Boswellia possiedono interessanti proprietà utili nel trattamento: di malattie infiammatorie croniche che possono colpire le ossa e le articolazioni: artrite, artrosi, forme reumatiche.

Modalità d’uso: Tintura madre, può essere usata anche per lunghi periodi.

Si usa per: le terapie dell’apparato osteoarticolare: artrite, artrosi, fibromialgie, tendiniti.

Anche per asma, malattie allergiche, coliti e morbo di Crohn.

TM di Boswellia ha dato degli ottimi risultati nell’osservazione clinica nel trattamento d’artropatie nel periodo di 4-8 settimane. Ha prodotto un significativo miglioramento della sintomatologia (rigidità, debolezza, gonfiore) e ha ristabilito una soddisfacente funzionalità articolare.

Il trattamento è stato ben tollerato. Si è dimostrata una maggiore flessibilità articolare, soprattutto mattutina, anche nei soggetti che prima non hanno risposto al trattamento con i FANS. (non ha effetti collaterali dei FANS, bon tollerata anche dai soggetti con problemi gastrici). Inoltre è emersa una ridotta necessità d’assunzione di farmaci antiinfiammatori.

Estratto è controindicato a chi: soffre d’intestino pigro e può aumentare l’effetto dei sedativi e tranquillanti.

Proprietà in MicroDosi di Olio Essenziale

  • Anticatarrale, espettorante
  • Terapeutico
  • Stimolante delle difese immunitarie
  • Antidepressivo, calma l’angoscia
  • un buon «supporto» calmante e per la meditazione.
  • Antitumorale (ancora allo stato di ricerca)!

Indicazioni :

  • bronchite catarrale ed asmatiforme, asma, sinusite
  • ferite, ulcera, ulcera varicose, cura delle pelli secche
  • Sistema immunitario: mancanza immunitaria
  • angosce, preoccupazione, tensione, depressione nervosa

L’Arte di Vivere

Questa Aura protettiva offre un semplice ma molto potenti ed efficienti mezzi di protezione contro tutte le influenze negative psichiche, “magnetismo mentale”, ecc..

I Rosacrociani insegnano ai loro allievi come creare e mantenere l’ “Aura protettiva”,

che è un rifugio, protezione ed estensione dell’anima, per mente e corpo, contro il male influenze diretto verso di loro, consciamente o inconsciamente.

Questa Aura protettiva offre un semplice ma molto potenti ed efficienti mezzi di protezione contro tutte le influenze negative psichiche, “magnetismo mentale”, ecc.. e sono anche un’armatura efficacia contro ogni influenza psichica,ogni tipo di entità negativa o il drenaggio di forza magnetica.

Formando l’Aura protettiva è molto semplice. Consiste semplicemente nella formazione di un’immagine mentale (accompagnata da una richiesta della volontà) legittima per la Mente di te, essendo circondato da un’aura di puro, è chiaro, luce bianca, chiarissima e trasparente o di tutti i colori dell’universo “vibrazioni e suoni” — il simbolo e l’indicazione delle tre parti riunite e integrate completamente: Mente Spirito Anima.

Risultati immagini per aura personale

Un pò di pratica nel recuperare una Coscienza Integrata vi permetterà in realtà di sentire la presenza e la potenza di questa Aura protettiva, fondendola in modo indissolubile con il vostro corpo, che è la vostra espressione materiale quali essere Spirituali.

La luce bianca trasparente luminosa è la radiazione della vostra Coscienza e Corpo Mentis, Maestro di tutte le cose.

Un insegnante ha detto, “il più alto e più profondo insegnamento occulto è che la luce bianca mai deve essere utilizzata per l’attacco o guadagno personale, ma che si può correttamente essere assunto da chiunque, in qualsiasi momento, per proteggere se stesso o se stessa dalle influenze negative psichiche, emozionali, parassitarie, non importa da quale esperienza o evento esercitata.

È l’armatura dell’Anima Integrata e può essere impiegata anche ogni volta che si presenta la necessità.

(Francesco Ciani)

Chiodo di garofano O.E.

Antisettica, antibatterica. Anestetica nella mucosa orofaringea. Antispastica, carminativa. Tonificante uterino.

Agisce sul fisiologico benessere dei bronchi e polmoni

(Eugenia caryophyllata o Syzygium aromaticum), famiglia Myrtaceae.

Note Bibliografiche:

L’Olio essenziale di Garofano svolge un’azione analgesica e anestetizzante a livello locale. Distrugge i germi patogeni, e i di conseguenza, è utile in caso di carie e disinfetta la bocca e le cavità dentarie.

Il Garofano è inoltre un grande afrodisia­co, dalle qualità calde e suadenti, in grado di aprire ognuno di noi alla sensualità.

Uso esterno: 1 goccia introdotta nel dente cariato da pronto sollievo; sciacqui contro ulcere, afte e gengiviti (qualche goccia in 1 bicchiere d’acqua “la quintessenza o MicroDose”).

Risultati immagini per chiodi di garofano

Azione terapeutica:

Antisettica, antibatterica. Anestetica nella mucosa orofaringea. Antispastica, carminativa. Tonificante uterino.

Uso esterno:

Disinfettante ferite, antipruriginosa. Medicazioni intracanalari, pulpiti.

Utilizzo in MicroDosi

  • Calma tutti i dolori ai denti (ascesso, carie, afta, estrazione …)
  • Anestetizzante.
  • Le straordinarie capacità antisettiche e antibatteriche gli permettono di trattare molte infezioni, principalmente quelle intestinali ma anche urina­rie o respiratorie.
  • facilita la digestione (anche se ci sono oli essenziali indicati).
  • Anti Fatica.
  • Neurotonico (stimolante nervoso).
  • Diminuisce l’appetito.
  • Disturbi digestivi, fermentazioni e pigrizia intestinale.
  • Dolori. , , , , , in particolare mal di denti, carie.

Controindicazioni

  • L’ Olio Essenziale non deve essere utilizzato per più di l settimana.
  • Controindicato per le donne incinte – per tutta la gravidanza –  per le mamme che allattano e per i bambini con meno di 6 anni.

Borsa del pastore

La pianta non ha solo effetto emostatico, ma è anche vasocostrittrice e sa rendere i vasi più impermeabili, può però avere un effetto leggermente lassativo.

Borsa da pastore (Capsella bursa pastoris)

Questa “erbaccia” cresce su ogni prato ed ha molti nomi popolari.

Viene tagliata da maggio a luglio direttamente rasoterra ed essiccata all’aria in luogo ombroso.

Spesso la pianta è ricoperta da un fungo bianco che non la rende commestibile.

Questa pianta emostatica è nota da molti secoli e già Ippocrate la utilizzò, mentre Hieronimus Bock sottolineò la sua proprietà emostatica che è riconducibile alle seguenti sostanze attive: burserina, colina, acetilcolina, istamina, tiramina, saponine, flavonoidi e sali di potassio.

La pianta non ha solo effetto emostatico, ma è anche vasocostrittrice e sa rendere i vasi più impermeabili, può però avere un effetto leggermente lassativo.

Risultati immagini per Capsella bursa pastoris)

Parti utilizzate: l’intera pianta, preferibilmente fresca.

Principi attivi: flavonoidi, polipeptidi, colina, acetilcolina, istamina e tiramina.

Modalità d’uso: un cucchiaino da tè per una tazza di acqua bollente, coprire, lasciare in infusione per 10 minuti, filtrare.

Dose: massima 2 tazze al giorno tra i pasti. TM da 20-30 gocce 2-3 volte al giorno.

Per uso esterno: applicare la pianta fresca direttamente, sulle piaghe oppure immergere una garza in un infuso oppure in TM (ferite ed emorroidi).

Avvertenza: si sconsiglia l’uso dell’erba in gravidanza, contiene sostanze in grado di stimolare le contrazioni uterine. Allo stesso modo si sconsiglia l’erba con cardiopatie, con apoplessia, con trombosi, flebiti ed emboli. (agisce sulla coagulazione del sangue).

Decotto contro le dismenorree: borsa del pastore 50g, artemisia 50 g per un litro d’acqua, bollire 5 minuti, raffreddare, filtrare. Bere un bicchiere alla prima manifestazione dei dolori e il secondo dopo un’ora, per i primi 4 giorni, per le mestruazioni irregolari della pubertà, flusso mestruale esagerato o insufficiente.

Decotto nel vino rosso: borsa del pastore 50g, vite rossa 50g, vino rosso un litro. Bollire per 10 minuti, raffreddare e filtrare. Si beve un bicchierino da grappa prima dei due pasti principali, 15 giorni al mese tra le mestruazioni, nei casi di mestruazioni abbondanti, troppo frequenti e dolorose, per disturbi di menopausa.

Svolge l’attività: emostatica tramite la stimolazione della produzione di piastrine.

Proprietà: tonico astringente, arresta le emorragie,

Specifico per emorragie uterine (come idraste e segala cornuta, borsa del pastore non ha alcuna tossicità), regolatore del flusso mestruale, emottisi, scorbuto sanguinamento post-parto, ematuria, cistite e diarrea.