L’Arte di Vivere

Integrazione emisferica
è necessaria per ritornare persone libere

Chi conosce gli altri è saggio, chi conosce sé stesso è illuminato.

Chi domina gli altri è forte, chi domina sé stesso è superiore.
Chi sa accontentarsi è ricco, chi agisce fermamente ottiene tutto ciò che vuole.

Chi non dimentica i suoi principi vive a lungo, chi muore senza essere dimenticato vive per sempre.

(Lao Zi, “Tao Te Ching”, Capitolo 33, “La virtù del discernimento”)

Aristotele diceva che l’AnimA dà forma al corpo e l’ira, l’odio, il risentimento e ogni rifiuto di perdono sono la causa profonda di un’infinità di nostri disturbi, dapprima funzionali e poi chiaramente organici.

Da un punto di vista geometrico Anima non ha Tempo e Spirito non ha Spazio: Spirito è “dappertutto” ed Anima è “sempre”.

Non bisognerebbe utilizzare i termini anima ed animus, ma i più corretti animus e spiritus, ad indicare le proiezioni di AnimA e Spirito nella Mente, nella quale la parte maschile sarebbe Spirito e quella femminile AnimA.

La parola d’ordine di Anima è infatti “Una in tanti”; quella di Spirito è “Tanti in Uno”.