La mente è il protettore naturale del corpo 

È ben risaputo che la paura ha mietuto centinaia di vittime, mentre, d’altra parte, il coraggio è un potente rinvigorente. La rabbia nella madre può avvelenare il nutrimento del bambino.

Ogni pensiero tende a riprodurre se stesso, l’immagine mentale terribile della malattia, la sensualità e il vizio di tutte le specie, producono scrofola e lebbra nell’anima, che li riproduce nel corpo.

La rabbia cambia le proprietà chimiche della saliva in un pericoloso veleno per la vita.
È risaputo che le emozioni violente e improvvise non solo hanno indebolito il cuore in poche ore, ma hanno anche causato la morte e la follia. È stato scoperto dagli scienziati che vi è una differenza chimica tra l’improvvisa sudorazione fredda di una persona sotto un profondo senso di colpa e il sudore ordinario, e lo stato mentale può talvolta essere determinato da analisi chimiche della sudorazione di un criminale, che, quando portato in contatto con l’acido selenico, produce un colore rosa caratteristico.
È ben risaputo che la paura ha mietuto centinaia di vittime, mentre, d’altra parte, il coraggio è un potente rinvigorente. La rabbia nella madre può avvelenare il nutrimento del bambino.
Raramente, il celebrato domatore di cavalli, ha detto che un mondo arrabbiato a volte fa aumentare il polso di un cavallo di una decina di battiti al un minuto. Se ciò è vero per una bestia, cosa possiamo dire del suo potere sugli esseri umani, specialmente su di un bambino?
L'immagine può contenere: 1 persona, testo
Emozioni mentali forti spesso causano vomito. Una rabbia estrema o un forte spavento potrebbero produrre itterizia. Un violento attacco di rabbia ha causato apoplessia e morte. Infatti, in più di una occasione, una sola notte di agonia mentale ha distrutto una vita. Il dolore, una gelosia interminabile, una costante attenzione e l’ansia distruttiva talvolta tendono a portare alla follia.
Pensieri malati e stati d’animo discordanti sono la naturale atmosfera della malattia, e il crimine è generato e prospera nel miasma della mente.”
Da tutto questo comprendiamo l’importante fatto che stiamo scientificamente dimostrando oggi, – che i diversi stati mentali, le emozioni, e le passioni hanno i loro determinati e peculiari effetti sul corpo, e ognuno di essi induce a sua volta, se assecondato per un tempo prolungato, la sua particolare forma di malattia, e queste nel tempo divengono croniche.
Vorrei dire solo una parola o due in merito al loro modo di agire. Se una persona è dominata per un istante da, diciamo, una passione rabbiosa, si è costituito nell’organismo fisico quello che potremmo giustamente definire un temporale corporeo, che ha l’effetto di inacidire, o piuttosto corrodere, le normali, salutari e vitali secrezioni del corpo, così che invece di svolgere le loro naturali funzioni divengono velenose e distruttive.
cropped-6-beach1.jpg
E se ciò continua per vario tempo, a causa delle loto influenze cumulative, essi donano vita a una particolare forma di malattia, che a sua volta diventa cronica.
Così l’emozione opposta a questo, quelle di gentilezza, amore, benevolenza, bontà, tende a stimolare un fluire delle secrezioni corporee salutare, purificatore e portatore di vita.
Tutti i canali del corpo sembrano liberi e aperti, le forze della vita creano delimitazioni attraverso di esse. E proprio tali forze, in questa azione di protezione, saranno in tempo per neutralizzare gli effetti tossici e la malattia creata dai loro opposti.
(In armonia con l’Infinito, Ralph Waldo Trine)