Mandorlo

Dismetabolie dislipidemiche; Arteriosclerosi dell’anziano; Ipertensione arteriosa; Ipercolesterolemia; Ipertrigliceridemia; “Trigliceridi”; Tromboflebiti; Nevrosi fobica; Diminuzione della memoria.

Mandorlo (Prunus amygdalus)

Il gemmo derivato si ottiene dalle gemme fresche; Prunus amygdalus possiede un tropismo simile a Olea europaea:

le gemme agiscono sui vasi arteriosi con modalità anti – sclerosi – vascolare, ipotensive e ipocolesterolemizzanti. Riduce le beta-lipoproteine, abbassa il colesterolo totale e riduce i trigliceridi.

Organotropismo: Sistema vascolare arterioso; Fattori di coagulazione;

Keywords: Dismetabolie dislipidemiche; Arteriosclerosi dell’anziano; Ipertensione arteriosa; Ipercolesterolemia; Ipertrigliceridemia; “Trigliceridi”; Tromboflebiti; Nevrosi fobica; Diminuzione della memoria.

MG 50 gocce una volta al giorno, potenzia gli effetti curativi dell’olivo.

Si consiglia per ipercolesterolemia associato ad olivo MG, per dislipidemia, ipertensione arteriosa e arteriosclerosi, tromboflebiti (associato a MG limone e sanguinella MG), manifestazioni trombo-emboliche (scorza della radice).

Piante Officinali Fumaria

Questa pianta è utile come coadiuvante in psoriasi, dermatite, dermatosi allergiche, eczemi, acne

Fumaria (Fumaria officinalis)

Parti usate: parti aeree, Considerata una delle piante migliori.

La pianta contiene tannini, degli zuccheri, alcaloidi, e acido fumarico. Ha proprietà aperitive, toniche, depurative, colagoghe, diuretiche, considerata come fluidificante sanguigno, in associazione all’Olea europea ed al Crataegus oxyacantha è utile nell’ipertensione arteriosa.

Questa pianta è utile come coadiuvante in psoriasi, dermatite, dermatosi allergiche, eczemi, acne, insufficienza pancreatica e renale, edemi cardio-renali. L’azione sulla secrezione biliare è dovuta alla protopina ed agli altri alcaloidi, mentre flavonoidi e sali potassici determinano l’attività diuretica di questa droga.

Risultati immagini per fumaria officinalis

Modo d’uso: un cucchiaino da tè per una tazza d’acqua bollente, coprire, tenere in infusione per 15 minuti, filtrare.

Dose: 2 tazze al giorno, prima dei pasti, non assumere più di 10 giorni. Sotto forma di TM 20-30 gocce in poca acqua 2 o 3 volte al giorno. soltanto per 10 giorni al mese, non più di tre mesi consecutivi.

Le proprietà farmacologiche sono state riconosciute: coleretica, epatoprotettive, antispastica della muscolatura liscia dell’apparato digerente (sfintere di Oddi).

Si consiglia di rispettare i dosaggi (perché tossica in dosaggi elevati), da non usare con farmaci o piante ad effetto sedativo. A forti e prolungate dosi si può osservare un’azione ipnotica.

Si usa anche per il trattamento dell’aterosclerosi, pletora, iperglobulia, iperviscosità sanguigna, ipertensione, anemia, linfatismo, malattie veneree.

Si usa inoltre in compresse d’infuso sopra le dermatosi.

Rimedi

DepurEssiac

https://www.rimedifitoterapici.it/prodotto/depuressiac/

DepurVin

https://www.rimedifitoterapici.it/prodotto/depurvin/

 

Enotera (Oenothera biennis)

Come prevenzione delle malattie dell’invecchiamento: ipertensione arteriosa, arteriosclerosi, perdita di memoria, artrite reumatoide ed artrite psoriasica

Ricca d’acido y-linolenico, si consiglia per sindrome premestruale (Horrobin FD. The role of essential fatty acids andprostaglandins in the premestrual symdrome. J Reprod Med 1983;28:465-8),

mastalgie dolore al seno (collegata alla sindrome premestruale sembra ottenere un beneficio dal trattamento con acidi grassi polinsaturi, con una riduzione della sintomatologia dolorosa pari al 45% ed al 27% rispettivamente nelle mastopatie cicliche e non cicliche.

Prodotti contenenti: olio d’enotera sono usati da molti ginecologi (Cyclical mastopathy: a critical review of therapy. Goodwin PJ, Neelam M:, Boyd NF, Henrietta Bamting Breast Centre, Women’s College Hospital, University of Toronto, Canada, Br J Surgery 1988;75:837-44),

è stata osservata: anche una riduzione della ghiandola mammaria e della recidività di cisti mammarie dopo l’asportazione chirurgica (Maddox PR, Mansel RE: Management of breast pain and nodularity. World J Surgery 1989;13;699-705)

gastrite e gastropatie: da FANS (supplemento d’olio d’enotera biennis possa proteggere la mucosa gastrica da eventuali danni – (Medical Hypothesis1983;11;381-9), ipertensione e gestosi gravidica.

La somministrazione: di un supplemento d’acidi grassi polinsaturi nel secondo trimestre di gravidanza ha determinato una riduzione della sensibilità vascolare ed un’infusione d’angiotensina II.

È probabile: che un trattamento con acidi grassi polinsaturi possa contribuire a rallentare lo sviluppo di un’ipertensione nell’ultimo trimestre di gravidanza in donne a rischio (-The effect of essential fatty acid and specific vitamin supplements on vascular sensitivity in the mid-trimester of human pregnancy. Clinical and Experimental Hypertension 1983;2;247-54), morbo di Raynaud (Tromb Haemost 1985-54-490-4), fibrosi cistica, dermatiti croniche ed eczemi (Essential fatty acids in the plasma phospholipids of patients with atopic eczema. Br J Dermatol 1984;110:643-8),

Come prevenzione delle malattie dell’invecchiamento: ipertensione arteriosa, arteriosclerosi, perdita di memoria, artrite reumatoide ed artrite psoriasica (effects of altering diatary essential fatty acids on requirements for non-steroidal antiinflammatory drugs in patients with rheumatoid arthritis: a double blind placebo controlled study. Ann Rheum Dis 1988;47;96-104) ed altre, come nefropatie, neuropatie diabetiche, colite ulcerativa, obesità refrattaria, asma bronchiale, nei “flushing “ menopausali, nell’epatite cronica B.

Disponibile in diverse forme titolato al 10,26% in acido gamma-linolenico, metodo di determinazione GC, corrispondente a 40 mg di principio attivo pari ad una posologia di 160-240 mg/die d’acido gamma-linolenico).

La somministrazione d’olio d’enotera può rendere manifesta un’epilessia del lobo temporale, già presente ma non diagnosticata precedentemente, in soggetti che facciano uso di farmaci epilettogeni quali p.e. le fenotiazine.

Tuttavia, nessun effetto sul sistema nervoso centrale è stato mai osservato con olio d’enotera al di fuori di questa segnalazione.