La stipsi, l’emorroidi ed i carboidrati insulinici

Nel regno animale non troverete mai degli animali che non riescono a defecare, anche perché se così fosse, senza lassativi morirebbero. Al contrario noi umani troviamo, piuttosto normale, soffrire di tale patologia

Le funzioni corporee dovrebbero essere l’ultimo dei nostri problemi.

Il corpo umano è stato progettato dall’evoluzione, in modo da non dipendere dalle nostre azioni volontarie, in una specie di automatismo. Difatti in genere, non pensiamo a quando dobbiamo mangiare, perché sarà il nostro corpo ad avvertirci tramite lo stimolo della fame.

Lo stesso vale per la sete, per il sonno e per eliminare le scorie dal nostro organismo. Certo non ci sforziamo per andare a fare pipì, perché è uno stimolo naturale che si presenta al momento giusto (quando la vescica è piena).

Immagine correlata

Sarebbe per noi impossibile urinare se non avessimo lo stimolo. Anche la defecazione è un’azione naturale stimolata, quando serve, dal nostro corpo.

Ma al contrario, oggi la popolazione ha sempre più difficoltà nella defecazione (stipsi), sforzandosi nella funzione corporea, quando invece dovrebbe risultare la più naturale delle funzioni umane.

Nel regno animale non troverete mai degli animali che non riescono a defecare, anche perché se così fosse, senza lassativi morirebbero. Al contrario noi umani troviamo, piuttosto normale, soffrire di tale patologia. Siamo abituati a prendere lassativi, erbe miracolose o come suggeriscono i medici “di mangiare più fibre”.

Risultati immagini per stitichezza

La domanda che ci dovremmo porre è la seguente:
Perché a volte le feci sono dure come sassi e abbiamo difficoltà ad espellerle?
Possibile che l’evoluzione non abbia trovato un modo per risolvere lo scomodo e banale problema?

Le risposte sono sempre le stesse: il consumo di carboidrati ha creato un problema nuovo che l’evoluzione non aveva previsto. Vi ricorderete che l’assunzione di amidi e zuccheri causa ritenzione idrica, dovuta al sale trattenuto dall’aldosterone (l’insulina lo utilizza per obbligare le cellule a prendere il glucosio).

Risultati immagini per stitichezza

L’evoluzione non aveva previsto questa forte necessità di ritenzione idrica e quindi non ha predisposto dei campanelli di allarme (senso della sete) per stimolarci a bere più acqua.

Quando il sale finisce nel sangue e nella matrice extracellulare necessita di acqua e quindi non avendo bevuto, la trattiene dal chimo alimentare (nell’intestino cieco) durante la formazione delle feci, che ovviamente saranno meno idratate e più dure. Lo stesso effetto lo riscontriamo per l’urina, che risulterà meno abbondante e più gialla.

Al contrario un’alimentazione a base di proteine, grassi e vegetali, ci permetterà di ritornare a delle funzioni corporee regolari e naturali.

Immagine correlata

Una delle conseguenze dirette della stipsi è la malattia emorroidaria, alla quale si aggiunge un altro fattore scatenante, ovvero l’infiammazione delle emorroidi (cuscinetto di tessuto vascolarizzato). Tale tessuto, ad alto contenuto di fibre elastiche, è anche molto ricco di capillari e la sua elasticità permette di assolvere il compito di tenere chiuso l’ano.

L’infiammazione di questo tessuto, aumenta esponenzialmente l’azione degenerante del passaggio delle feci dure, causando un’accelerazione della patologia emorroidaria.

Il motivo principale dell’infiammazione tissutale è il consumo di carboidrati (derivati da amidi e zuccheri) che tende ad influenzare maggiormente i tessuti molli del nostro corpo (infiammazione e ritenzione idrica).

Vivere 120 Anni

Chicory

Isomorfismo di Chicory: Congestione, Ritenzione, Invasione
Difficoltà a lasciare andare, disturbi cardiaci, dermatologici, endocrini, emicrania, disturbi di tipo ginecologico: problemi mestruali, cisti ovariche (anche Vine), menopausa. Eliminazione di liquidi “ritenzione idrica”, feci, stitichezza, grassi “tende ad ingrassare”, varici, edemi linfatici, emorroidi e sinusiti.

Floriterapia:
“L’apprendimento della lezione, rende inutile il dolore”
Edwar Bach.
Chicory:  “Guaritore” Fiore della Chicorium Intybus (Cicoria). “Il Fiore della Generosità/Disinteressata” Egoismo, Manipolazione.
È un fiore di ricatto affettivo, di dipendenza affettiva, è il fiore femminile per eccellenza nella floriterapia di Bach. Perché è più facile trovare una donna che è invadente, possessiva, e che tende alla manipolazione, ma è un sentimento normale, abbastanza fisiologico nelle mamme.
Chicory è un fiore molto-molto particolare, combattuto, in tutti i casi che lo si usi provoca crisi di coscienza, nel 30 – 40% dei casi viene abbandonata la terapia, perché nessun uomo o donna vuol sentirsi così, si vedono “un mostro”, Chicory li mette davanti ad uno specchio, Chicory è un manipolatore, dice sempre cosa ottengo in cambio? Chicory è quella persona che dice: io ho fatto tutto questo x te, e tu cosa mi dai in cambio?
L'immagine può contenere: 1 persona
Mi rispondi male, ti comporti male, a volte diventa un vero ricatto affettivo. Sono le Suocere Chicory, o le mamme dei mariti mammoni, Chicory dice: faccio molto più di quanto io possa ricevere da loro .. i miei figli dicono che io impongo loro i miei consigli, non si fanno mai i fatti loro, soffocano in maniera esagerata il territorio, “gli affetti”; utilizza i drammi, il vittimismo pur di ottenere ciò che vuole. Un Chicory ha bisogno di Amore.
Il bambino Chicory: manipola il gruppo, come se non possano fare a meno di lui, è un po’ subdolo, ti circuisce a tal punto da fare quello che vuole lui. Ti fa sentire in colpa.
Sintomo del Blocco: Invadenza, ricattatrice, possessività, tendenza alla manipolazione. Si intromette eccessivamente manipolando, si aspetta dal proprio ambiente una piena dedizione ed erompe nell’autocompassione quando non riceve quello che vuole.
L'immagine può contenere: 2 persone
Favorisce: Indipendenza affettiva, lasciano andare, lasciano crescere.
Sintomi Fisici: tutti i problemi ginecologici e di ritenzione e oppressione a tutti i livelli.
Nel Paziente si Osserva: tiene tutto per sé, invade lo spazio altrui, tende a fare la vittima e avaro, Personalità manipolatrice, madre perfetta, compagna possessiva e ricattatrice, da piccolo ha dovuto accudire o prendersi responsabilità troppo grandi per lui. Accudire un fratello sostituire un genitore, si intromette nelle faccende altrui sostenendo che è per il loro bene, confonde possesso con affetto, toglie l’aria.. pensando che è giusto così,
Isomorfismo di Chicory: Congestione, Ritenzione, Invasione
Difficoltà a lasciare andare, disturbi cardiaci, dermatologici, endocrini, emicrania, disturbi di tipo ginecologico: problemi mestruali, cisti ovariche (anche Vine), menopausa. Eliminazione di liquidi “ritenzione idrica”, feci, stitichezza, grassi “tende ad ingrassare”, varici, edemi linfatici, emorroidi e sinusiti.
L'immagine può contenere: 1 persona
Le Risposte Di Chicory
Come puoi farmi questo dopo tutto quello che ho fatto per te
Mi ritroverò solo quando sarò vecchio
Ho vissuto tutta la vita per mio figlio e mia nuora me l’ha portato via
Non Confondere con: Vine il cui potere su gli altri lo esercita solo per amore per il potere, mentre Chicory per bisogno d’amore “non sa come chiederlo e usa il ricatto” è simile all’Erica, Heather il cui bisogno d’amore è più egocentrico, parla sempre di se stesso, sposta l’attenzione su di sé, in prima persona. .

L'intestino tenue

È importante sapere che l’intestino tenue non è semplicemente un «filtro» che lascia passare o meno gli alimenti.

Malattia Espressione dell’AnimA
Nell’uomo l’intestino tenue misura sei metri di lunghezza. Questo gli permette di offrire una grande superficie, aumentata da innumerevoli piccole sporgenze interne.
Tale superficie consente il metabolismo digestivo finale che compie l’ultima trasformazione degli elementi nutritivi prima che vengano introdotti nel sangue.

Risultati immagini per scoliosi messaggio inconscio
Lo smistamento si attua tra l’assimilabile e il non assimilabile, che proseguirà nell’intestino crasso. Tutto ciò che è considerato assimilabile, che passa dalla «dogana», che viene «giudicato» buono, entra nel sangue e nel sistema linfatico.
È importante sapere che l’intestino tenue non è semplicemente un «filtro» che lascia passare o meno gli alimenti.
Interviene attivamente nella digestione secernendo gli enzimi necessari e svolge un ruolo importante nel «trasporto» di alcuni zuccheri e amminoacidi. È quindi il tramite attraverso il quale si attua la selezione finale tra gli elementi che veicola.
Le malattie dell’intestino tenue
Immagine correlata
Le malattie dell’intestino tenue, diarrea, ulcera e così via, ci parlano delle nostre difficoltà ad assimilare le esperienze, a lasciarle penetrare in noi senza giudicarle. Nel suo ruolo di doganiere, l’intestino tenue lascia passare una data informazione e ne respinge un’altra. È il rappresentante fisico della soggettività.
I dolori o le malattie dell’intestino tenue possono anche indicare che abbiamo sviluppato troppo la tendenza a giudicare gli eventi e gli altri, a ragionare in maniera eccessiva in termini di bene o di male, di torto o di ragione.
L’esempio astrologico è ben espresso dal segno della Vergine, che è strutturato intorno alla nozione dei valori, della loro precisione e del loro rispetto, e la cui fragilità organica è principalmente intestinale.
(Michel Odoul)